Il Team

Consiglio Direttivo

Oda Zoe Hochscheid

“Le Muse e le Dolomiti” è un progetto nato per passione. Passione per la cultura e per la lirica, perché io credo fortemente nel loro valore e nella loro importanza per l’umanità tutta. Passione inoltre per il territorio in cui vivo. Quando nel 2013 detti vita al progetto, non avrei mai pensato che in così poco tempo avrebbe avuto un apprezzamento e un successo tanto significativi.

Il calore del pubblico, l’energia e la competenza, di chi in vario modo collabora con me, mi danno ancor più la motivazione per far crescere  “Le Muse e le Dolomiti”. 

Vi ringrazio di cuore perché, come si suol dire in olandese:  “Senza vento, un mulino non gira!”

Scopri il suo curriculum

Oda Zoe Hochscheid, mezzosoprano, si è diplomata presso il Conservatorio di Amsterdam, l’Accademia Internazionale della Musica a Milano, e il Conservatorio ‘G. Nicolini’ di Piacenza con pieni voti e la lode, sotto la guida della Maestra A. Tabiadon, del Maestro L. Gorla e del Maestro L. Peverada. Ha interpretato i seguenti ruoli: Rosina nel Barbiere di Siviglia di Rossini (dir. M. Fracasso), Ariodante nell’opera Ariodante di Handel (dir. R. Balconi), Vespetta nel Pimpinone di Albinoni (dir. M. Nitti), Proserpina nell’Euridice di Peri (M. Galassi e D. Colonna); Sorceress e Spirit nel Dido and Aeneas di Purcell (dir. R. Balconi); Die Hexe nell’ Hänsel und Gretel di Humperdinck. Una registrazione dal vivo del Pimpinone, Casa Bongiovanni, è uscita in vendita nel 2011. Ha inoltre un’ampia esperienza nel repertorio liederistico-cameristico dal 700 al contemporaneo, e nel repertorio sacro; ha cantato da solista tra altro la Petite Messe Solennelle di Rossini, lo Stabat Mater di Pergolesi ed il Messia di Handel. Alla sua attività artistica come cantante affianca il lavoro di manager culturale: e presidente dell’associazione culturale “Le Muse e le Dolomiti”. Inoltre, Oda ha insegnato presso il Coro di Voci Bianche di Amsterdam per diversi anni, e ha scritto un metodo di canto per bambini e ragazzi da 6 anni in poi. Ė residente a Falcade dal 2013.

Ai Yoshida

“Per me, la musica è vita. Come musicista residente in Val di Fiemme mi dedico naturalmente alle attività artistiche del territorio che ho intorno, ma creare un ponte ad altre valli dolomitiche è più bello ancora. Le Muse e le Dolomiti realizza esattamente quello, per me è una grande soddisfazione farne parte!”

Scopri il suo curriculum

Ai Yoshida ha studiato organo, clavicembalo e musica sacra a Tokyo e Lübeck ottenendo il diploma di Kirchenmusik e di organo solista con il massimo dei voti. Ha vinto i concorsi di Maastricht e di Lausanne. È stata organista titolare alla Morioka Civic Cultural Hall in Giappone. Vive dal 2006 a Tesero in Val di Fiemme e svolge attività concertistica in numerosi festival internazionali in Europa e Giappone. Il disco “Bach e l’Italia” registrato nella chiesa di San Giuseppe a Bolzano ha ottenuto diversi premi della critica musicale. È invitata regolarmente come insegnante d’organo in vari corsi di perfezionamento in Italia e all’estero ed è organista nella chiesa di San Nicolò a Egna-Neumarkt.   (www.aialexorgano4mani.com)

Antonella Schena

“Nutro un profondo rispetto per le persone che sono in grado di far vibrare le corde del cuore con la musica ed il bel canto. E’ quindi un grande orgoglio per me che artisti con tale dono abbiano voluto regalare alla mia valle questo tesoro.

Desidero veder crescere e prosperare il nostro territorio. E quale modo migliore di proporre eventi di alto livello, che arrivano a grandi, piccoli, a valligiani, turisti, a chiunque voglia sentire quell’emozione nel cuore valorizzando nello stesso tempo le bellissime chiese della valle che si trasformano in cassa armonica?”

Scopri il suo curriculum

Antonella Schena, cresciuta in Valle del Biois, tra le bellissime Dolomiti, ha da sempre respirato l’aria tersa della montagna e quest’aria, oltre ad entrarle nei polmoni, le ha conquistato il cuore. Come accade a tanta gente delle Alpi, l’attaccamento al territorio e alle radici si è subito rivelato fortissimo.

Pur crescendo in una piccola valle alpina ha avuto sin dalla prima infanzia contatto con genti e culture di tutto il mondo. E’ infatti cresciuta nell’hotel di famiglia, messo in piedi dai nonni e fatto prosperare dalla madre, luogo dove anno dopo anno si sono susseguiti ospiti dalle più disparate parti del mondo, ospiti che molte volte sono divenuti amici.

Ha intrapreso anche lei la strada di famiglia frequentando l’istituto alberghiero di Falcade, prestigiosa scuola che tanti professionisti della ristorazione ha donato al mondo. Dopo il diploma ha conseguito la laurea in relazioni pubbliche e pubblicità presso lo IULM di Feltre poiché ha capito che anche un’ottima preparazione e servizio sono poco valorizzati senza una buona comunicazione.

Da anni porta avanti l’attività di famiglia insieme ai fratelli e alla madre, con i piedi ben piantati nella neve di Falcade ma con la testa che viaggia per accogliere ospiti da tutti i continenti (e appena può anche i piedi viaggiano per scoprire nuovi luoghi e culture!).

E’ orgogliosa di far parte di molteplici associazioni che operano nella Valle del Biois, questo impegno le ha permesso di dare una mano a fare crescere il territorio che ama ma soprattutto a conoscere e fare rete con tante persone che vogliono bene a questa splendida terra.